Banca Italia non e’ legge

Cosa è Banca Italia

La Banca d’Italia, giornalisticamente nota anche come Bankitalia, è la banca centrale della Repubblica Italiana. Dal 1998 è parte integrante del sistema europeo delle banche centrali (SEBC).
La Banca d’Italia è un istituto di diritto pubblico come stabilito dalla legge bancaria del 1936 e dallo stesso statuto all’articolo 1, 1 comma, e come ribadito anche da una sentenza della Corte Suprema di Cassazione.
Le quote di partecipazione al suo capitale sono per il 94,33% di proprietà di banche e assicurazioni private, per il 5,66% di enti pubblici (INPS e INAIL).
La sede centrale della Banca d’Italia è nel Palazzo Koch a Roma. Ha sedi e succursali in tutta Italia.
L’attuale governatore è Ignazio Visco, nominato il 20 ottobre 2011.

Fatta questa premessa facciamo una riflessione:

Le quote di partecipazione al suo capitale sono per il 94,33% di proprietà di banche e assicurazioni private, per il 5,66% di enti pubblici (INPS e INAIL).
La domanda è ovvia, come è possibile che l’organismo di controllo delle Banche sia di proprietà delle banche? Che tipo di influenza può avere questo meccanismo anomalo.

Molti giudici Italiani hanno espresso in modo chiaro il loro punto di vista, Banca Italia non è la legge, non è il Governo, non emette sentenze. Infatti, abbiamo sentenze contrastanti, da una parte Banca Italia emette regolamenti, dall’altra i giudici sanziona le banche, questo paradosso è tutto Italiano.

Chi sono i soci di Banca Italia: Partecipante Quote Voti
Intesa Sanpaolo S.p.A. 30,3% 50
UniCredito Italiano S.p.A. 22,1% 50
Assicurazioni Generali S.p.A. 6,3% 42
Cassa di Risparmio in Bologna S.p.A. 6,2% 41
INPS 5,0% 34
Banca Carige S.p.A. 4,0% 27
Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. 2,8% 21
Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. 2,5% 19
Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli S.p.A. 2,1% 16
Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. 2,0% 16

Questi dati sono rilevabili nel sito di Banca Italia.

La Banca è un’impresa, ha come scopo principale il guadagno, non può avere il potere di decidere l’economia di un paese, invece accade proprio questo.

La banca viene vissuta come un’istituzione, ha più poteri del Governo stesso, infatti, Equitalia con la nuova normativa non può pignorare la prima casa, la banca? Si. Paradossale vero? corrisponde alla verità.

Avere informazioni adeguate ci permetterà di affrontare meglio l’interlocutore banca, dobbiamo vivere questa azienda per quello che è, un’azienda.

Banca Italia non si è espressa per il crimine di Anatocismo e Usura Bancaria, eppure dovrebbe monitorare l’illegittimo bancario, sono i giudici che hanno emesso sentenze, anche dopo questa chiara posizione di legge continuano a non fare dichiarazioni.

Quando ritenete che la banca faccia delle scorrette difendetevi, ogni giorno ci sono giudici che condannano le banche, avere le adeguate informazioni salverà la vostra azienda, seguiteci, diffondete…

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *