Soglia contanti in aumento per incentivare i consumi dal 1 gennaio.

Soglia contanti in aumento per incentivare i consumi <dall’1 gennaio 2016 si passa da mille a 3 mila euro>.

Riproduciamo questo interessante articolo, sull’aumento della soglia dei contanti fino a 3 mila euro nei pagamenti, dalla seguente fonte: http://intermarketandmore.finanza.com/ – Produzione STAY TUNED! Danilo DT.
Vi farà comprendere veramente la coerenza che c’è dietro al nostro caro auto-eletto premier.

Matteo Renzi, nella legge di stabilità straordinaria, intende introdurre l’innalzamento per l’utilizzo della soglia dei contanti. Si passa da 1000 a 3000 Euro, il tutto per incentivare i consumi. E pensare che nemmeno un anno fa…

Coerenza. Ma cosa è la coerenza per i nostri politici? Forse una leggenda metropolitana, o forse una Soglia contantibarzelletta. E magari loro, i politici, sono convinti che la coerenza sia nelle loro affermazioni e nel loro modo di fare.
Non stiamo a parlare di cavolatine e di pettegolezzi, ma concentriamoci sugli ultimi fatti che hanno avuto come protagoniste le soglie dei contanti.

Eccovi le affermazioni del nostro Premier che nelle ultime ore ha parlato di una legge di stabilità “straordinaria”.
Interventi sulle pensioni, sanità, contratti di lavoro, IVA ed 80 euro che diventano probabilmente “bonus fiscale” e poi… contanti. E qui casca l’asino.
Infatti una delle cose che vuole proporre il nostro Premier in Parlamento con la legge di Stabilità è riportare i livelli del contante alla media europea, al livello francese, portandolo da 1000 a 3000 euro. Il decreto prevede inoltre che a partire dal 1° gennaio 2016 le operazioni bancarie di deposito o ritiro di importo superiore a 10mila euro (cumulate sull’arco di un mese) debbano essere segnalate a Tracfin per consentire l’eventuale tracciabilità.

Soglia contantiUn passo indietro che ha del clamoroso visto che l’obiettivo SEMBRAVA essere quello di “cancellare” l’uso del contante. Ma la cosa più interessante è la motivazione.
“E’ un modo per aiutare i consumi, e per dire basta al terrore, sapendo che quei soldi sono comunque tracciati: con il telefonino controllo tutto di tutti, con gli strumenti bancari controllo tutto di tutti. L’anno scorso abbiamo avuto quasi 4 miliardi in più di gettito iva, attraverso l’information technology recuperi molta più evasione che giocando al gatto e al cane sulle strade”. (Matteo Renzi)

Ohibò, ma come sarebbe? E la lotta all’evasione fiscale? Per carità, il limite dei 3.000 euro sarà sicuramente salutato positivamente dalla gente. Però torniamo alla coerenza.
Questo è quanto ha detto Renzi ieri.
Sono andato a riprendermi quanto invece dicevano Padoan e Renzi per giustificare l’abbattimento dell’uso dei contanti, con la nascita della soglia dei 1.000 €. Non era nemmeno un anno fa. 19 novembre 2014. Leggete cosa si diceva in quei giorni.

«La limitazione all’uso del contante se» parallelamente «viene incentivata la moneta elettronica e altri strumenti di pagamento produce prevedibili effetti positivi sui consumi». Lo ha affermato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan. (…) In Italia, ha proseguito Padoan, «l’uso del contante è superiore ad alcuni altri paesi europei e si avvicina a Spagna e Grecia.Soglia contanti

In Italia è minore l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici anche se non è distante dalle medie Ue». La scelta di introdurre una limitazione all’uso del contante, ha sottolineato, «è motivatadall’esigenza di far emergere l’economia sommersa e aumentare la tracciabilita’ delle movimentazioni per contrastare il ricicliggio di capitali di provenineza illecita, l’elusione e l’evasione fiscale». (Source)

Quindi.. abbattiamo la soglia del contante per incentivare i consumi, ma poi aumentiamo la soglia del contante per incentivare i consumi. Scusatemi ma qualcosa non mi torna proprio. O forse questo passaggio potrebbe suonare come una “resa” da parte dello Stato per quella che possiamo definire “micro-evasione”. E tra i due mali (evasione e bassa crescita) tanto vale lasciare maggiore libertà e cercare di incentivare i consumi in qualsiasi modo.
Permettetemi, non un bel segnale, se così fosse – questa la conclusione dell’articolo –

Ma “per la cronaca” occorre dire che sono molti i sostenitori del CONTANTE, tra quelli più noti proprio stamattina su Radio 24 Oscar Giannino il quale afferma che sia con i 1.000 che con i 3.000 di limite il risultato all’evasione è uguale perchè il problema non sta nella piccola evasione ma nella grande, e i grandi a prescindere la fanno. l’esempio portato era quello degli stranieri, Cinesi in particolare, che dispongono di liquidità ( spesso di dubbia provenienza) che comprano un immobile o un’azienda, cash! Cosa farà il venditore italiano, che spesso è nella me..a – rinuncia perché il limite è 1.000 e non 3.000? In effetti se decide di rischiare lo fa e basta! Che forse Renzi abbia capito questo?

www.risarcimentomutui.it – www.intermarketandmore.finanza.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *