LA IENA LUIGI PELAZZA CHE PARLA DI BANCHE ATTACCATA DALL’ESPRESSO

luigi_pelazza_usura_articolo_espresso_ingannati_banche

Allarme disinformazione L’Espresso ,inchiesta INGANNATI E USURATI
di Francesca Sironi

L’articolo fa l’indagine dettagliata di molti operatori del campo “diritto bancario”

Ecco come inizia l’articolo

Sempre più Italiani si rivolgono a Associazioni che garantiscono cause “gratis”.Contro le banche troppo esose .Ma poi le promesse non vengono mantenute .E alcuni benefattori hanno fedine penali poco pulite .Ecco le storie di ordinari raggiri

Le società menzionate sono fra le più grandi ,JD GROUP,SDL CENTRO STUDI SPA e anche Diritto al Diritto dove il Presidente Onorario è la famosa Iena Luigi Pelazza . L’articolo menziona tale Nea Entertainmnet dove i soci sarebbero al 60% Federica Monica Arlandi e il restante alla Iena Luigi Pelazza .

L’articolo fa molta presa sulle fedine penali su alcuni operatori del mercato del “diritto bancario ” senza in realtà dimostrare nei fatti l’inefficienza di fare una causa alla banca .

Prima di andare oltre,facciamo lo stesso gioco della Giornalista Francesca Sironi.

Una breve indagine del Gruppo Espresso

Presidente è Carlo De Benedetti

Nel 1981 entrò nell’azionariato del Banco Ambrosiano guidato allora dall’enigmatico presidente Roberto Calvi.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/25/amianto-inchiesta-olivetti-chiusura-indagini-per-39-indagati-tra-cui-passera-e-de-benedetti/1133054/

http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/sapevano-tutti-de-benedetti-risponde-all-indagine-plusvalenze-115030.htm

De Benedetti e la vera storia della speculazione sulle Banche Popolari

De Benedetti e la vera storia della speculazione sulle banche popolari

Dobbiamo necessariamente partire con la stessa credibilità di informazione ,basta fare un minimo di ricerca per capire di chi è proprietà l’espresso e chi è Carlo De Benedetti

Carlo De Benedetti condannato : 5 anni e 2 Mesi per l’amianto alla olivetti di Ivrea

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/25/amianto-inchiesta-olivetti-chiusura-indagini-per-39-indagati-tra-cui-passera-e-de-benedetti/1133054/

articolo_ingannati_usura_banche_francesca_sironi

Se volete ulteriori informazione semplicemente potete ricercare chi sono i soci dell’espresso .

https://it.wikipedia.org/wiki/Gruppo_Editoriale_L%27Espresso

Ora abbiamo creato l’equilibrio di credibilità,nel caso le società menzionate avranno commesso reati sarà la magistratura a deciderlo,non un’articolo di un giornale.

I media informano ma possono anche disinformare,solitamente un’articolo onesto prende in considerazione sia i lati positivi sia i lati negativi,nell’articolo non vi è menzionato nessuna società seria,nessuna associazione seria,nessun risultato ottenuto,eppure sono migliaia le sentenze contro le banche .

Ad esprimere opinione “INGANNATI E USURATI” viene chiamato il Dott.Andrea Tina consigliere Arbitro Bancario di Banca Italia .

Analisi L’arbitro bancario non si occupa di Usura bancaria,ogni richiesta fatta è stata respinta invitato il cittadino a rivolgersi alle autorità competenti . L’arbitro bancario è composto da 5 giudici,3 sono scelti da Bankitalia spa . Bankitalia spa e divisa in azioni ,i maggior azionisti sono Gruppo Intesa e Unicredit .

quote_banca_italia_espresso_ingannati_usurati_articolo


Fatte queste doverose precisazioni torniamo alla Iena Luigi Pelazza

L’unica colpa di Luigi Pelazza risale al 2014,dove per la prima volta in Italia un grande Media ha parlato di Usura Bancaria,il video Mediaset era stato censurato e successivamente il web ha ripreso il video e mandato in rete

luigi_pelazza_usura_articolo_espresso_ingannati_banche

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/420426/pelazza-usura-cosa-rispondono-le-banche.html

La guerra contro gli abusi bancari è ardua,è impensabile non si attivino Media potenti come il GRUPPO ESPRESSO

editoriale_espresso_banche_ingannati_usurati_jdgrop

Il Presidente D.E.C.I.BA Gaetano Vilnò

L’articolo è strumentale,tende a creare ulteriori dubbi e paure,l’attacco all’amico Luigi Pelazza è vergognoso. Senza di Lui ,senza la trasmissione le Iene molte informazioni non sarebbero mai arrivate. Lavorare non è reato,se qualcuno avrà commesso illeciti sarà la magistratura e non un giornale,abbiamo visto troppi Tribunali Mediatici . L’articolo menziona imprecisioni troppo banali per essere fatte a caso.

TITOLO

Sempre più Italiani si rivolgono a Associazioni che garantiscono cause “gratis”.Contro le banche troppo esose .Ma poi le promesse non vengono mantenute .E alcuni benefattori hanno fedine penali poco pulite .Ecco le storie di ordinari raggiri

Considerazioni

Un avvocato non potrebbe neanche fare cause gratis,sarebbe “concorrenza sleale” Qualsiasi persona capirebbe che non è possibile fare perizie,relazioni matematiche,studio della pratica,mediazione obbligatoria,contributo unificato,bolli,avvocati gratis ? Non entro nel merito della “forzatura di vendita” se qualcuno ha sbagliato né pagherà le conseguenze . Non perdiamo di vista i fatti,la maggior parte delle Banche sono associazioni adelinquere,l’Espresso dovrebbe fare articoli su questo . Colgo l’occasione per invitare la giornalista Francesca Sironi ad intervistami con tutta la violenza che crede,ma alla fine dovrà menzionare tutte le Ordinanze e sentenze emesse da Giudici Italiani nei confronti delle Banche .

Ho registrato per la R.A.I più volte,dopo qualche giorno il giornalista mi chiamava dicendomi “politicamente non possiamo trasmettere i vostri risultati ” solo Francesca Altieri di RAI 3 ha trasmesso 10 secondi del nostro eclatante risultato

La perizia fatta per bloccare le aste giudiziarie non sono state fatte da studio di commercialista o altri pseudo professionisti con titoli ma da un semplice gruppo di persone con qualità differenti che hanno trovato una soluzione ad un problema mai risolto in Italia ,bloccare L’asta per Usura Bancaria .

La guerra fra il bene e il male ci sarà sempre,quella che mi spaventa di più è la guerra fra ignoranza e cultura,non abbiate paura,se avete ricevuto abusi dalla vostra banca,difendetevi .

www.deciba.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *